Gianni Biondillo

Architetto e saggista scrive per il cinema e per la televisione. Fa parte della redazione di Nazione Indiana. Ha pubblicato per l'Universale di Architettura diretta da Bruno Zevi, Carlo Levi e Elio Vittorini. Scritti di architettura (1997) e Giovanni Michelucci. Brani di città aperti a tutti (1999).
Nel 2001 ha pubblicato, per Unicopli: Pasolini. Il corpo della città, con un'introduzione di Vincenzo Consolo.
Il suo primo romanzo, nel 2004 per i tipi di Guanda, è Per cosa si uccide, "un tributo di riconoscenza dello scrittore verso la propria città, che viene descritta in tutte le sue molteplici sfaccettature".
Sempre per Guanda sono usciti Con la morte nel cuore (2005), Per sempre giovane (2006), Il giovane sbirro (2007) e nel 2008 la raccolta di saggi Metropoli per principianti, il saggio Manuale di sopravvivenza del padre contemporaneo, scritto a quattro mani con Severino Colombo, oltre all'antologia di racconti erotici al maschile da lui curata, Pene d'amore.
Del 2014 il racconto lungo Nelle mani di Dio. Un'indagine dell'ispettore Ferraro (Guanda). Nel 2015 ha pubblicato L'incanto delle sirene. Un'indagine dell'ispettore Ferraro e nel 2016 Il giovane sbirro e Come sugli alberi le foglie, sempre con Guanda.

Helfrid P. Wetwood

L’autore Helfrid vive a Milano, città in cui è nato nel 1978 e dove ha conseguito il titolo di avvocato. Tra i suoi hobby spiccano la pittura e il disegno. Nel 2012, partecipando ad un concorso letterario con lo pseudonimo Olivia H. Wetwood, pubblica il suo primo racconto che, notato dal “Corriere della Sera” e dalla rivista di critica letteraria “Satisfiction”, è divenuto oggi il romanzo Muto come un orsetto. Milano in una favola noir finalista del Premio Glauco Felici 2015.

Vincenzo Maimone

Vincenzo Maimone (Messina, 1970) si è laureato in Filosofia presso l’Università degli Studi di Messina. È Ricercatore in Filosofia politica presso il Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell’Università di Catania. È autore di vari saggi e articoli su riviste scientifiche e della monografia, La società incerta. Liberalismo, individui, istituzioni nell’era del pluralismo (Rubbettino, Soveria Mannelli 2002). Ha pubblicato due romanzi, Un nuovo Inizio (Sampognaro e Pupi, 2009) selezionato come semifinalista al Premio Scerbanenco e L’ombra di Jago (Sampognaro e Pupi, 2011). Finalista al Premio Glauco Felici 2015 con La variabile Costante. È appassionato di cucina e ama andare in giro in sella alla sua Harley Davidson.

Piergiorgio Pulixi

Piergiorgio Pulixi è nato a Cagliari nel 1982. Fa parte del collettivo di scrittura Sabot creato da Massimo Carlotto, di cui è allievo. Insieme allo stesso Carlotto e ai Sabot ha pubblicato Perdas de fogu (Edizioni E/O 2008), e singolarmente il romanzo sulla schiavitù sessuale Un amore sporco, inserito nel trittico noir Donne a perdere (Edizioni E/O 2010). È autore della saga poliziesca di Biagio Mazzeo iniziata col noir Una brutta storia (Edizioni E/O 2012), miglior noir del 2012 per i blog Noir italiano e 50/50 Thriller e finalista al Premio Camaiore 2013, proseguita con La notte delle pantere (Edizioni E/O 2014), vincitore del Premio Glauco Felici 2015, e Per sempre (Edizioni E/O 2015). Nel 2014 per Rizzoli ha pubblicato anche il romanzo Padre Nostro e il thriller psicologico L’appuntamento (Edizioni E/O), miglior thriller 2014 per i lettori di 50/50 Thriller. Nel 2015 ha dato alle stampe Il Canto degli innocenti (Edizioni E/O) vincitore del Premio Franco Fedeli 2015, primo libro della serie thriller I canti del male. Alcuni suoi racconti sono stati pubblicati sul Manifesto, Left, Micromega e Svolgimento e in diverse antologie. I suoi romanzi sono in corso di pubblicazione negli Stati Uniti, in Canada e nel Regno Unito.

Tom Egeland

Tom Egeland è nato nel 1959 a Oslo, Norvegia; ha lavorato come giornalista e redattore per la rivista Aftenposten. 
Il suo debutto letterario risale al 1988 con il romanzo horror Ragnarok. Nel 1993 ha pubblicato il romanzo horror Shadowland. Nel thriller Troll’ Mirror (1997) ha introdotto i personaggi Kristin Bye e Gunnar Borg, entrambi i giornalisti, che appaiono anche in libri successivi.
Il grande successo arriva con Circle’s End (2001), in cui si parla di un manoscritto di 2000 anni capace di cambiare la percezione del mondo di Gesù Cristo e il cristianesimo. Diversi anni dopo, critici e lettori hanno notato le somiglianze tra Il Cerchio si chiude e il bestseller internazionale Il codice Da Vinci di Dan Brown (pubblicato due anni dopo il romanzo di Egeland). Egeland ha categoricamente respinto qualsiasi accusa di plagio rivolta a Brown, affermando che entrambi hanno avuto la stessa idea e hanno condotto la stessa ricerca.
Successivamente scrive il romanzo giallo parapsicologico Il Consiglio Ouija (2004); il thriller La notte dei lupi (2005) -
Nel 2007 Tom Egeland ha pubblicato due libri: The Girl in the Mirror (per i giovani adulti) e Guardians oh the Covenant, un thriller con lo stesso protagonista de Il Cerchio si chiude: l'archeologo albino Bjørn Beltø.
I libri di Egeland sono stati tradotti in 24 lingue.

Massimo Lugli

Giornalista di «la Repubblica», si è occupato di cronaca nera come inviato speciale per 40 anni. Ha scritto Roma Maledetta e per la Newton Compton La legge di Lupo solitario, L’Istinto del Lupo, finalista al Premio Strega, Il Carezzevole, L’adepto, Il guardiano, Gioco perverso, Ossessione proibita, La strada dei delitti, Nelmondodimezzo. Il romanzo di Mafia capitale e, nella collana LIVE, La lama del rasoio. Suoi racconti sono contenuti nelle antologie Estate in giallo, Giallo Natale, Delitti di Ferragosto, Delitti di Capodanno e Delitti in vacanza. Cintura nera di karate e istruttore di tai ki kung, pratica fin da bambino le arti marziali di cui parla nei suoi romanzi.

Marco Malvaldi

Marco Malvaldi (Pisa, 1974), di professione chimico, ha pubblicato la casa editrice Sellerio i romanzi della serie dei vecchietti del BarLume (La briscola in cinque, 2007; Il gioco delle tre carte, 2008; Il re dei giochi, 2010; La carta più alta, 2012; Il telefono senza fili, 2014, salutati da un grande successo di lettori. Ha pubblicato anche Odore di chiuso (2011, Premio Castiglioncello e Isola d’Elba-Raffaello Brignetti), giallo a sfondo storico, con il personaggio di Pellegrino Artusi, Milioni di milioni (2012), Argento vivo (2013) e Buchi nella sabbia (2015).

Simone Luciani

Simone Luciani nasce in un luogo di mare vicino Roma nel 1981. Un giorno, decide di sacrificare la propria vita alla lettura e alla scrittura. Così, di professione fa (in ordine di tempo) il giornalista, lo scrittore e il libraio. Da giornalista si occupa di politica e di sport. Da scrittore, pubblica nel 2012 il noir Il cane bastardo (ed. Il Foglio) e nell’estate 2013 il giallo Qualcuno che non conosco (ed. Robin):

Che fine ha fatto Milena Anselmi, rampolla di una ricca famiglia della Roma bene? È stata vittima di un rapimento? O magari è solo fuggita per amore? È davvero la brava ragazza di cui parla chiunque la conosca? Per quale motivo tutti, attorno a lei, sembrano avere qualcosa da nascondere? Sono le domande che piovono addosso a Stefano Mori, investigatore privato che di problemi sembrava averne già a sufficienza, dalla prostata malandata all'ex moglie che irrompe nella sua vita assieme al nuovo, improbabile partner. Mollaccione, tossicomane, trasandato e incolto, Mori non scopre verità: sbatte casualmente contro risposte a domande che non si è mai posto. Così, attorno alla ragazzina emergono realtà inquietanti che il goffo investigatore si trova, controvoglia, a dover gestire.

 Poco più di un anno fa apre la libreria Marcovaldo, con l’obiettivo di dare un presidio culturale al quartiere Prenestino, ex borgata pasoliniana divenuta quartiere residenziale.  

Simone Cerri

Simone Cerri nasce il 26 ottobre del 1973 a Milano in concomitanza con strani ed inspiegati fenomeni atmosferici. Vive tra Milano ed Alagna (PV). Italian Tabloid è il suo primo romanzo (nel 2005 aveva scritto una raccolta di calembour “S’ode a destra una squillo che tromba”) con il quale si è classificato secondo al concorso di letteratura umoristica Umberto Domina, mentre un suo racconto “Un condominio di gente dabbene” ha recentemente vinto il premio nazionale “Massimo Troisi”.

E’ del 2013 la Farfalla di Lana Turner (Leone editore ) : Un detective privato di serie B si trova coinvolto in due casi importanti: il finto rapimento di un ricco rampollo e la protezione della fidanzata di un gangster, che teme per la sua vita dopo avere scoperto i vizi innominabili di costui. I due casi scorrono paralleli, mentre Marion, il detective, bada sostanzialmente a campare e a combinare qualche cosa con le varie bellone che compaiono sulla sua strada. Tutte le trame si sbroglieranno, con l'aiuto dell'astrologia, della fortuna e di un po' di intuizione...

Paolo Tagliaferri

Paolo Tagliaferri (Civitavecchia 1968), avvocato penalista. Con il racconto Passato, presente e… Futuro! ha vinto Giallo Birra 2013. (ed. Midgard, 2014). Il racconto Al Amâra entra nei primi 15 classificati al concorso Carabinieri in Giallo 2013.  (ed. Mondadori, 2014).

Stile ( ed. Robin-BDV, 2014)  è il suo primo romanzo:Intrighi, duelli, amori e vendette in una spy story che si sviluppa tra l'Italia, l'Europa e il Medio Oriente.

 www.paolotagliaferri.it

Blog: Inchiostro e acciaio- http://paolotagliaferri68.blogspot.it/

Jorgen Brekke

Jørgen Brekke è nato e cresciuto a Horten, in Norvegia, e vive a Trondheim con la moglie e i figli dove sono ambientati i suoi romanzi. Nonostante gli studi scientifici, la parola scritta l’ha sempre affascinato, al punto da indurlo ad affiancare al suo lavoro d’infermiere quello di giornalista. La biblioteca dell’anatomista ha ottenuto un enorme successo in Norvegia, coronato dall’assegnazione del premio Norli 2011 come miglior romanzo d’esordio. E’ del 2013 Il silenzio del carnefice (Casa editrice nord):La cittadina norvegese Trondheim nasconde anche stavolta un mistero intricato (nella mente dell’autore evidentemente il luogo é popolato di psicopatici e serial killer). La vittima é la giovane Silje Rolfsen, il cui corpo viene trovato quasi sommerso dalla neve, con le corde vocali asportate.

Federica Marchetti

Federica Marchetti è nata a Viterbo il 28 gennaio del 1966: nello stesso giorno nel 1547 moriva re Enrico VIII Tudor e nel 1813 veniva pubblicato Orgoglio e pregiudizio di Jane Austen. È freelance, scrittrice e art director. Si è laureata in Lingue e Letterature Straniere Moderne con una tesi sul giallista francese Léo Malet. Nel 2000 ha creato la fanzine sul giallo "Il Gatto Nero" e nel 2006 il sito www.ilgattonero.it dove si occupa di giallo a 360° (ma anche di libri, autori, cinema e televisione tout court). Oltre a collaborare con siti e riviste, ha organizzato e curato numerosi incontri culturali tra cui la rassegna "Viterbo in Giallo" giunta alla 2^ edizione. Nel 2010 ha creato "I racconti del Gatto Nero" una serie di gialli ambientati a Viterbo. Ha curato club di lettura e organizzato cene con delitto. Dopo Giallo inTV (Tabula Fati, 2008) e numerosi racconti, nel 2012 ha pubblicato il suo romanzo d'esordio Fuga d'autore (Gox edizioni) e Lady Madonna (edizioni Il Foglio). È in uscita La Signora in Giallo. Che fine ha fatto Jessica Fletcher? (Tabula Fati).

Gunnar Staalesen

Gunnar Staalesen è nato a Bergen nel 1947. Considerato il padre del giallo norvegese, dalla sua penna è nato il famoso personaggio di Varg Veum, il detective più emblematico del noir nordico, che con i suoi conflitti interiori, la sua scanzonata ironia, e il suo contrastato rapporto con le donne e la bottiglia, esplora le ferite e i vizi della società. Dei quindici romanzi della serie, tradotti in altrettante lingue e adattati per il piccolo e il grande schermo, Iperborea ha già pubblicato Satelliti della morte, Tuo fino alla morte e La donna nel frigo.

Massimiliano Carocci

Nato a Milano nel 1980. Laurea in Filosofia presso l'Università Statale di Milano. Insegna in un Liceo scientifico milanese. Finalista al Premio Calvino 2007 con il romanzo Vento Rosso. Il secondo romanzo Sangue Amaro è stato segnalato al Premio Calvino del 2009. Nello stesso anno ha pubblicato il piccolo libro di poesie Madre Terra per la Signum Edizione d'Arte. Il suo ultimo lavoro, "Milano City Blues", è uscito nella collona "I Dingo" per Eclissi Editrice lo scorso 25 aprile. È un noir nell'accezione più estesa possibile, un romanzo d'intersse sociale ambientato nella Milano di oggi.