Edizione 2018

Inserito in Descrizione.

Il motto della VI edizione del Festival è "Una botta di vita". Sabato 17 marzo, a condurre la serata il criminologo e autore Gino Saladini insieme allo scrittore Franco Limardi.
Sul palco, lo scrittore Massimo Carlotto, definito a livello internazionale come uno dei più importanti esponenti del genere noir e hard boiled, presenterà il suo ultimo romanzo uscito lo scorso settembre "Blues per cuori fuorilegge e vecchie puttane" (ed. E/O), nuovo capitolo della nota Saga dell'Alligatore. Pluripremiato in Italia e all'estero, è autore e giornalista ma anche drammaturgo e sceneggiatore.Altro ospite è Emilio Orlando, giornalista di cronaca nera e giudiziaria per "La Repubblica" e profondo conoscitore dei casi criminali italiani che hanno riempito gli annali: dalla criminalità di strada, a quella organizzata, alle nuove mafie. Sul palco del Tolfa Gialli&Noir racconterà il suo libro "Buoni assassini. Genesi di un delitto - Il caso Varani" (ed. Bonfirraro) che ripercorre e analizza le dinamiche psicologiche dell'efferato omicidio di Luca Varani, uno degli episodi di cronaca che ha scosso il Paese negli ultimi anni.
Grazie alla partnership con l'Associazione NORLA, il Centro Studi Italo-Norvegese di Tolfa e l'Ambasciata Norvegese, il tutto reso possibile grazie al prezioso lavoro di Ole Tolstad protagonista sarà anche lo scrittore norvegese Gard Sveen, politologo e consulente del Ministero della Difesa norvegese. Insieme a Jo Nesbø è l'unico autore ad aver vinto sia il Glass Key che il Riverton Prize, massimi riconoscimenti scandinavi per la letteratura poliziesca, con il suo romanzo d'esordio "L'ultimo pellegrino" (Marsilio Editori) che presenterà sul palco del Festival, e che costituisce il primo episodio di una serie pubblicata in dodici paesi.

Sabato 10 novembre 2018 il Festival si conferma come uno degli eventi letterari più importanti in Italia per il settore della giallistica. Anche per l'inizio della VII edizione un altro "tutto esaurito" del Festival letterario "Tolfa Gialli e Noir – Parola agli Scrittori": una iniziativa realizzata dall'Associazione Culturale Chirone e cofinanziata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri-Dipartimento Gioventù e del Servizio Civile Nazionale e dalla Regione Lazio attraverso il Piano Annuale Interventi in favore dei Giovani, Bando delle Idee 2016.L'evento si è oramai confermato come una delle manifestazioni letterarie più originali e innovative nel panorama italiano. Una delle eccellenze, è sicuramente il format ideato dall'Associazione Chirone, che unisce grande ricerca, qualità artistica, scenografie teatrali curate dalla Chirone, coinvolgimento del pubblico e divertimento - con i tradizionali interrogatori, esilaranti video e colpi di scena - consacrando la Città di Tolfa come Capitale culturale del territorio.Così ha commentato il noto giallista Paolo Roversi, che a bordo di una Vespa gialla (sul palco grazie al Club Auto e Moto Storiche Monti della Tolfa) ha presentato il suo ultimo lavoro "Cartoline dalla fine del mondo" edito da Marsilio: "E' difficile per un Festival letterario trovare un'audience così numerosa e affezionata. E' la dimostrazione che il Tolfa Gialli&Noir sta lavorando bene negli anni e che il pubblico crede nel progetto."Brillantemente condotto anche quest'anno da Gino Saladini, questo primo appuntamento della VII edizione ha avuto come ospite, oltre a Roversi, anche uno dei fedelissimi del Festival: Franco Limardi che ha presentato sul palco il suo nuovissimo romanzo "La porta del buio" edito da Leone Editore, un thriller ambientato nella Capitale che vede protagonista il poliziotto Giorgio Brentani.Alcuni brani dei due libri sono stati letti in scena dall'attore Marco Bartolomucci.Sul palco, anche i partecipanti della "Fabbrica di scrittura creativa" che l'Associazione Chirone ha avviato a Civitavecchia la scorsa primavera presso l'Istituto Classico "P.A. Guglielmotti": è stato presentato il grande risultato di questo percorso, ossia un audiolibro contenente sei racconti, ed è stata premiata Matilde De Angelis, autrice del racconto giudicato migliore "Storia di un povero diavolo". Gli altri autori presenti nell'audiolibro: Madalina Anghel, Adele Carducci, Rebecca Tisato, Diego Pasquini, Giulia Armenio.